Pubblicato il: 4 Gennaio, 2019

Calcio: torna il campionato di serie A con il girone di ritorno 2018-2019

La pausa invernale per il campionato di serie A è utile sia per immergerci nella competizione della Coppa Italia, sia per fare il punto della situazione rispetto a quanto accaduto durante gli ultimi turbinosi turni del mese di dicembre scorso.

Difficile ricordare un intenso tour de force, come quello a cui abbiamo assistito, con ben 6 turni di campionato concentrati in un solo mese solare. Eppure il calcio moderno e l’attuale serie A e B sono anche questo: non che siano cambiate così tante le dinamiche e le gerarchie rispetto a quanto accaduto durante le prime 14 giornate di campionato, anche se qualcosa di interessante c’è stato. E’ un campionato anomalo, visto come si presenta la classifica dopo il girone d’andata. Con la Juventus sempre più distante, il Napoli che è forse l’unica possibile inseguitrice e ancora più distaccata dalla capolista, l’Inter di Luciano Spalletti. Insomma, le premesse ci sono tutte per assistere a un finale di stagione altamente spettacolare e coinvolgente, che in ottica di sponsor punta ancora sul gioco e in particolare sui live casinò, spesso main sponsor per le principali squadre del campionato di serie A. Il resto è un campionato a parte, visto che ad esempio la Roma, ancora in corsa per il quarto posto, dista ben 23 punti dalla Juventus.

Occasioni perdute

Per iniziare ci sono stati i punti persi, assieme alle occasioni d’oro, per il Napoli di Carlo Ancelotti, che poteva portarsi a un -6, mentre ora è sempre più lontano a -9. In mezzo ci sono stati due stop: il pareggio domestico contro un rivitalizzato Chievo e la sconfitta rocambolesca culminata tra tante polemiche contro l’Inter. Di contro la Juventus ha rischiato non poco, prima con l’Atalanta, dove a Bergamo è servito il miglior Cristiano Ronaldo, partito dalla panchina stavolta, per ribaltare una gara non facile. Poi c’è stata la vittoria sofferta contro la Sampdoria, dove ormai giocatori come Fabio Quagliarella o Gaston Ramirez, fanno la differenza, per una squadra come quella di Marco Giampaolo, che dopo un avvio lento, sta ritrovando la migliore forma possibile, come già ampiamente dimostrato durante la passata stagione. Atalanta e Sampdoria si ritrovano, così come la Roma di Di Francesco, che durante queste ultime gare ha ritrovato fiducia nei propri mezzi, ottenendo 2 vittorie e una sola sconfitta a Torino, contro la Juventus, nelle sue ultime uscite.

Un campionato anomalo

Lo stesso però vale anche per Lazio e Milan, che faranno il possibile per centrare l’obiettivo di stagione: il quarto posto che vale il piazzamento Champions. Resta ancora da stabilire quali tra le altre formazioni andranno in Europa League, mentre la lotta salvezza diventa sempre più intrigante, per il proseguo della stagione: Chievo, Frosinone e Bologna, compongono attualmente il terzetto che chiude i giochi, ma con prestazioni davvero importanti, che sono una vera iniezione di fiducia per questo ultimo scorcio di stagione. Udinese, Spal ed Empoli, nonostante il bel gioco e qualche buon risultato centrato, dovranno guardarsi dagli assalti delle ultime della classe, mentre non possono stare troppo tranquille nemmeno Cagliari e Genoa, che pur hanno disputato un discreto girone di andata. Nella cosiddetta comfort zone rientrano invece, allo stato attuale delle cose, Sassuolo e Parma. Una bella sorpresa quella degli emiliani, guidati dal tecnico D’Aversa, per una neopromossa, che ha già fatto la voce grossa contro le prime della classe, vedi la gara contro l’Inter, vinta da un Parma alle prime uscite in serie A.

Leave a Reply