Top
FacebookYou Tubetwittermyspace

In Sicilia boom di scommesse sportive

28 novembre 2013, di · Nessun commento 

scommesse_sportiveIl popolo siciliano è per sua natura abbastanza superstizioso e per questo motivo tende ad interpretare ciò che accade nella sua vita secondo una logica che si fonda su condizioni di fortuna e di sfortuna. Appassionato di giochi basati essenzialmente su queste due condizioni, il siciliano è dedito ogni fine settimana al rito della compilazione della classica schedina calcistica e anche a piazzare scommesse sportive online o nei punti scommessa, in quanto profondamente convinto che la fortuna abbia bisogno di essere aiutata. (continua…)

Sicilia: Protesta concorsone 2012

14 novembre 2013, di · Nessun commento 

concorsone-scuolaUna delegazione di partecipanti al Concorsone 2012 per le classi di concorso infanzia e primaria, appartenenti alle province di Ragusa, Catania e Messina, per il tramite dell’Avv. Fabio Rossi di Catania, ha provveduto ad inviare diffida ad adempiere al Ministro dell’Istruzione ed all’Ufficio Scolastico Regionale di Palermo in particolare, denunciando la ingiustificata lentezza ed inefficienza nello svolgimento delle operazioni concorsuali relativamente alla formazione della graduatoria delle classi di concorso infanzia e primaria. (continua…)

Piazza Europa e i luoghi del sesso a Catania

22 maggio 2013, di · Nessun commento 

prostituzione-cataniaTra polemiche ed entusiasmi, finalmente è stata restituita ai catanesi Piazza Europa, un nuovo spazio che dovrebbe abbellire la città, fornire nuovi spazi per il tempo libero ai cittadini e no. Peccato che si ignori cosa accade nelle zone limitrofe a piazza Europa e non solo. Il lungomare per esempio, che soprattutto con l’avvento dell’estate dovrebbe essere luogo di ristoro dalla calura estiva e passeggio per famiglie, bambini, ragazzi, anziani e giovani, in realtà è un mercato di donne. (continua…)

In marcia contro la discarica

22 maggio 2013, di · Nessun commento 

tiriti-discarica
In foto - La discarica di Tiritì
Sabato 11 maggio due cortei provenienti dai comuni di Misterbianco e Motta S.Anastasia si sono mobilitati in direzione della discarica di Tiritì, ormai tristemente famosa nell’hinterland catanese. Da anni ormai i comitati “No discarica” e le popolazioni di entrambi i comuni si battono per contrastare l’ampliamento della sopracitata discarica che infligge non pochi disturbi ai cittadini, primi fra tutti i cattivi odori che arrivano ad invadere i centri abitati.  La manifestazione arriva in seguito alla chiusura della discarica avvenuta a fine aprile, per raggiunti limiti di capienza, seguita dalla notizia di un ampliamento. (continua…)

Omo e trans-fobia: la storia di Vittoria

9 aprile 2013, di · Nessun commento 

omo-trans-fobiaEros  ha sconvolto il mio cuore come un  vento che si abbatte sulle querce sulla montagna”. Questo è un verso di Saffo, poetessa immortale che come poche ha cantato l’amore e a cui versi ricorrono gli innamorati per esprimere i loro sentimenti, ignorando la presunta omosessualità di Saffo, perché? Perché cercando di trascendere ogni forma di retorica, è un dato di fatto che l’amore sia un sentimento universale, da cui tutti gli esseri umani sono accomunati e in cui tutti si possono riconoscere, indipendentemente dalla razza,dalla nazionalità,dal sesso. Eppure ancora oggi si parla di omofobia, di trans fobia; ancora nel 2013 (continua…)

Gioeni: il degrado del grande parco

24 marzo 2013, di · Nessun commento 

PARCO_GIOENI_CATANIAIl parco Gioeni è il più grande parco della città di Catania, molto più esteso della centrale Villa Bellini, da sempre meta preferita da famiglie, coppiette, ragazzini e anziani, per le loro passeggiate, soprattutto in vista della primavera. Il parco Gioeni nasce, almeno idealmente, nel 1931 quando entra a far parte del piano regolatore, ma solo nel 1972 iniziano i lavori che termineranno solo negli anni 90 usufruendo di tre finanziamenti (continua…)

Violenza sulle donne a Catania: intervista al Centro Thamaia

11 marzo 2013, di · 1 Commento 

stop_alla_violenza_sulle_donneViviamo circondati da case; case davanti alle quali passiamo ogni mattina, più volte al giorno e dietro cui si consumano delle esistenze, ma quante volte ignoriamo che dietro quelle finestre ci possano essere donne vittime di violenza? Eppure ogni giorno arrivano notizie di donne picchiate, stuprate, uccise e le orecchie e gli occhi di molti sembrano essersi abituati a sentire che l’ennesima donna ha perso la vita per mano della ferocia, della barbarie di un uomo; troppi cuori hanno perso la capacità di indignarsi di fronte ad un (continua…)

Pagina successiva »

Bottom