Pubblicato il: 8 gennaio, 2008

Cineforum Casr: si inaugura l’edizione 2008

Condividi
Tag

Cineforum Casr | Mercoledì al cinema Abc si inaugura l’edizione 2008 della rassegna cinematografica per gli universitari con la proiezione del film “Hairspray”

Ritorna anche quest’anno il Cineforum del Casr, la rassegna organizzata dal Comitato per le attività sportive e ricreative dell’Università di Catania in collaborazione con il settore “Circuiti Culturali” dell’Università di Catania (www.circuiti.unict.it) e dedicata agli studenti e ai dipendenti dell’Università di Catania. Il calendario prevede in totale otto appuntamenti con due proiezioni, una alle 20.30 e una alle 22.30, tutti i mercoledì al cinema Abc di via Pietro Mascagni 92, a Catania. Per accedere gratuitamente alle proiezioni sarà sufficiente presentare all’ingresso un documento attestante l’appartenenza all’Università di Catania.

La rassegna si apre mercoledì 9 gennaio con la proiezione di “Hairspray” diretto da Adam Shankman, interpretato da Michelle Pfeiffer e John Travolta. Una donna obesa decide di sovvertire le regole di un grande show televisivo a cui vorrebbe partecipare la figlia adolescente, soprappeso come la madre. Un film rinfrescante e scientemente kitsch (tratto dall’omonimo musical di Broadway in scena a New York dal 2002 e remake del film Grasso è bello di John Waters), che adotta i fabolous Sixties come fonte di ispirazione per una moda colorata e sbarazzina e cerca di restituire una superficie luccicante ad un mondo che sembra lontanissimo dagli incubi e dalle angosce dell’America ottusa e razzista del presente.

Il regista tenta di sintetizzare non solo un’epoca o un’atmosfera, ma anche uno stato d’animo preoccupato soprattutto di sorridere, ballare e non rovinare mai la messa in piega. Per fare questo Shankman adotta la versione musical; ma lo fa scegliendo uno stile di regia su larga scala, con ariose inquadrature d´insieme al posto dei piani “stretti” che tendono a mortificare i film musicali degli ultimi anni.

Il programma proseguirà con “Diario di uno Scandalo” di Richard Eyre Hell (16 gennaio), “Funeral Party” di Frank Oz (23 gennaio), “In questo mondo libero” di Ken Loach (30 gennaio), “Quel treno per Yuma” di James Mangold (6 febbraio), “Soffio” di Kim Ki-Duk (13 febbraio), “Tideland – Il mondo capovolto” di Terry Gilliam (20 febbraio) e infine “4 Mesi, 3 Settimane e 2 giorni” di Cristian Mungiu (27 febbraio).

Leave a Reply