Pubblicato il: 11 settembre, 2011

Etna Comics: primo festival del fumetto in Sicilia

etnacomics-logo

Ha avuto inizio il  9 settembre la tre giorni dedicata al fumetto presso  il Centro Fieristico “Le Ciminiere” di Catania. Primo Festival nazionale dei Comics ospitato in Sicilia,  l’evento è stato organizzato da Antonio Mannino (Direttore Generale Etna Comics e Executive Manager Medea Communication), Cateno PiazzaAlessio Riolo, con la collaborazione del Comune e della  Provincia di Catania e della Lucca Comics & Games. La manifestazione ha visto la presenza delle più importanti personalità del settore.
Il programma  si è articolato in varie sezioni collocate nei differenti spazi dell’ampia struttura fieristica.
Importanti  sono state le conferenze di Gualtiero Cannarsi sull’adattamento cinematografico delle anime giapponesi e sull’animazione giapponese con Yoshiko Watanabe (storica assistente del maestro Osamu Tezuka).
Così come lo stand  della  “Icomics”, la celebre Scuola Internazionale di Comics.

Tra i vari stand, oltre a quelli legati ad oggettistica, dvd, e vestiario, c’erano  anche quelli  legati alle riviste e scuole indipendenti come F3 Fumetti al cubo, costituita dagli artisti catanesi  Angelo Pavone, Silvio e Fabio Grasso, Davide Bruno.
vetrina-Anni80
Tra gli ospiti della sezione Fumetto e Illustrazione:
Lelio Bonaccorso (autore di  opere di giornalismo a fumetti su Peppino Impastato e Marco Pantani e di quella in prossima uscita  “Que viva Che Guevara”), Simone Bianchi (noto ai lettori per  i suoi lavori con I Fantastici Quattro, Conan Il Barbaro e altri),  Fabio Celoni (disegnatore di Dylan Dog, Topolino, Paperinik), Rob Di Salvo (autore di lavori come Sinister Spider- Man, Spider-Man, Marvel Adventure), Marco Failla (ha collaborato con case di produzione come Panini, Piemme e autore di disegni come quelli di Huntik, Lys, He-Man and Masters of the Universe), Marco  Rizzo (si è distinto per il graphic journalism con l’opera “Peppino Impastato – un giullare contro la mafia”, per il quale ha vinto il Premio Boscarato come miglior sceneggiatore italiano), Emiliano Santalucia (lavora da freelance come concept designer per Hasbro: Transformers, Stars Wars, Spider Man, Iron Man), Luigi Siniscalchi (ha debuttato  con Sergio Bonelli con un episodio di Dylan Dog, ha disegnato  per Martin Mystère e ha illustrato episodi di Julia, Demian), Lucio Parrillo (disegnatore illustratore di Iron Man, Red  Sonja, Hulk). E poi ancora: Giuseppe FranzellaMatteo Giurlanda, Emanuele GizziGianluca Gugliotta, Joevito Nuccio, Rita Porretto, Rosario Raho, Maurizio Rosenzwieig, Massimo Asaro, Nicolò Assirelli, Alessandro Bottero,  Angelo Pavone, Moreno Burattini.

Per la sezione “Animazione e Doppiaggio”tra gli  ospiti: Gualtiero Cannarsi,  noto dialoghista, traduttore, supervisore e direttore del doppiaggio italiano, Fabrizio Mazzotta, direttore del doppiaggio e autore di fumetti italiani, inoltre uno dei maggiori adattatori di rilievo riguardo all’animazione giapponese,   voce di Krusty il Clown,  Puffo Tontolone, Eros, Olong. Presente la grande Yoshiko Watanabe,  disegnatrice e cartoonist, autrice di fama internazionale, collaboratrice di Osamu Tezuka alla serie “Kimba”, “La Principessa Zaffiro”.  Ha partecipato anche al lungometraggio animato italiano “La Gabbianella e il gatto”.

Gioco-degli-ScacchiPer la Sezione Videogiochi  presenti: Spartaco Albertarelli (autore di giochi come FutuRisiko, Le Avventure di Indiana Jones) e  Mark  Tedin (tra i più celebri illustratori di prestigiose copertine di giochi: Vampire, Doomtown),  seguita dalla Sezione Cosplayer.

All’interno dell’evento  un momento speciale per i nostalgici è stato quello del  concerto Vince sempre Goldrake dedicato alle sigle  dei cartoni animati a cavallo tra gli anni ’70- ’80, presentato da Silvio Testa  e Pellegrino Talamo, in esclusiva radiofonica su Radio Animati.

Il pubblico ha avuto modo di vedere i volti e di udire la voce dei padri delle celebri sigle che hanno accompagnato  la loro infanzia: Luigi Albertelli (celebre autore delle più note sigle dei cartoni anni ’80: UFO Robot Goldrake, Anna dai capelli rossi, Remi le sue avventure, Daitarn 3, L’ape maia), il maestro Vince Tempera  (compositore e direttore d’orchestra, il cui sodalizio con Luigi Albertelli ha dato origine a celebri sigle: Goldrake, Ape Maia, Capitan Harlock, Daitarn 3, Anna dai capelli rossi).

Insieme a loro si sono  esibiti anche : Silvio Pozzoli (cantante e corista italiano, si è occupato delle sigle La principessa Zaffiro, Astrorobot contatto Ypsylon e ancora oggi Hunter x Hunter), Giorgio Vanni (cantante e voce delle più recenti sigle: Dragon Ball, Detective Conan, I Cavalieri dello Zodiaco, Pokémon, Digimon) sostenuti dalla  fresca band  “La mente di  Tetsuya” ( che ripercorre le sigle dei cartoni animati  di più generazioni).

Questa prima edizione di Etna Comics  sembra  aver  avuto buon esito, tra illustri nomi, cerimoniali di tè e riti di vestizione di kimono. L’auspicio sarebbe quello di  vedere  organizzare una seconda edizione, non dovendo, però,   stavolta immergerci nel mondo dei Comics  in assenza di vitali condizionatori, visto la quantità di visitatori e l’afa catanese! Sperando, inoltre, in un atteggiamento di clemenza in merito all’elevato  prezzo d’ingresso che persino  ai disabili non è stato risparmiato.

EsseCi

Leave a Reply