Pubblicato il: 27 Settembre, 2009

Federica Pellegrini nella storia del nuoto

Federica_Pellegrini (200 x 300)Federica Pellegrini scrive a lettere cubitali il proprio nome tra la pagine di storia del nuoto. In occasione dei campionati del mondo di Roma, infatti, l’atleta azzurra ha conquistato la medaglia d’oro nei 400 stile libero facendo registrare un tempo record. Il cronometro dei giudici, al termine della gara, ha recitato un sorprendente 3’59″15 ed ha così incoronato la campionessa veneta come la prima donna al mondo capace di abbattere il muro dei 4 minuti.

Un primato eccezionale che ne conferma le straordinarie doti atletiche e ne impreziosisce il già ricco palmares, composto prevalentemente da ori e argenti fra i quali spiccano per prestigio internazionale quelli conquistati ai giochi olimpici. Ai microfoni di RAI Sport, a commento della storica impresa, la Pellegrini ha così esternato le sue emozioni: «Ne ho passate di cose oggi.. Ad un certo punto credevo di aver perso la speranza: nel pomeriggio mi sono messa a letto e sentivo di avere la febbre, ma non volevo misurarla. Nel riscaldamento, fortunatamente, l’acqua fredda è riuscita a farmela calare. Fino a dieci minuti prima è stata molto dura: questa gara è molto difficile, più mentalmente che fisicamente. Ora sono felice di avercela fatta e di aver nuotato sotto i 4 minuti».

Soddisfazione espressa soprattutto in considerazione dei problemi di approccio psicologico alla gara manifestati nei mesi precedenti: «Solo io e Castagnetti (l’allenatore, ndr) sappiamo ciò che abbiamo fatto quest’anno. Si sa che a volte è la fatica mentale che frega: ti puoi allenare tutto l’anno, ma se poi non sei al 100% di testa non vinci. Io quest’anno ho avuto dei picchi, poi però il mio carattere mi ha portato a vincere, anche se fino all’ultimo non ci credevo».

Andrea Bonfiglio

Lascia un commento

Devi essere collegato to post comment.