Pubblicato il: 27 ottobre, 2013

Horror, Halloween, Cinema? E’ a Ravenna la ricetta perfetta

ravenna_film_festival_thumbRavenna. Ha preso il via ieri 26 ottobre alle 20.30, presso il Cinema Corso di via Di Roma, l’edizione numero XI del Ravenna Nightmare Film Festival, rassegna e concorso cinematografico internazionale dedicati al cinema horror e fantastico, che si concluderà, come da programma, sabato 2 novembre.

Una nutrita folla di appassionati si è ritrovata sabato sera al Cinema Corso ad assistere alle prime due proiezioni che hanno aperto ufficialmente le danze di una delle kermesse cinematografiche sul cinema di genere più importanti d’Italia. L’evento, patrocinato dal Comune di Ravenna, per questa edizione vede tra gli sponsor un partner prestigioso come la compagnia area Ryanair, subito attiva nel mettere a disposizione cinque biglietti aerei per due persone da estrarre a sorte tra gli spettatori che contribuiranno alla votazione delle opere in gara.

Come evento speciale d’apertura è stato proiettato alle 20.30 “Outrage Beyond” (Giappone, 2012), del pluripremiato regista e attore giapponese Takeshi Kitano (già noto per capolavori come Hana-bi – Fiori di fuoco, L’estate di Kikujiro, Brothers e Zatoichi). Una sorta di “Il Padrino”, in versione orientale, sequel che riprende le guerre intestine della Yakuza (tristemente celeberrima mafia giapponese) di “Outrage” del 2010 per allargare i propri orizzonti, come suggerisce lo stesso titolo, a livello nazionale, in un lavoro esistenziale, cinico e violento non propriamente horror ma sicuramente di forte impatto visivo ed emotivo. In seconda proiezione alle 22:30, gli spettatori hanno assistito al piatto forte della serata con il primo film in concorso: “Oltre il guado”, 2013 del regista italiano Lorenzo Bianchini.  Un angosciante ghost-story intrisa di leggende e maledizioni che si dipana tra i boschi più impervi della Slovenia.

L’undicesima edizione del Festival, il nuovo corso che promette di ricalcare i successi del vecchio, come tengono a sottolineare gli stessi organizzatori, dedica il manifesto al genio incompreso di Stanley Kubrick con un primo piano delle gemelle Grady, in una delle scene più emblematiche e inquietanti di “The Shining” (tra l’altro in programma giovedì 31 ottobre in chiusura di serata); horror angosciante e claustrofobico del 1980, tratto “liberamente” dal romanzo di Stephen King. Pellicola che ha visto tra i protagonisti un istrionico Jack Nicholson nei panni di uno scrittore alla ricerca d’ispirazione, recluso con la famiglia, per necessità professionali, in un lussuoso hotel del Colorado, ammantato da un’aura soprannaturale che odora di morte.

Come sottolineato sul programma della manifestazione, disponibile sul sito ufficiale, e all’ingresso del Cinema Corso durante le proiezioni, i film sono tutti in versione originale con sottotitoli in italiano e le proiezioni sono vietate ai minori di 18 anni, tranne dove diversamente indicato.

Per gli amanti del genere horror e per chi timidamente vuole per la prima volta addentrarsi in questo mondo “fantastico” intriso di paura, incubi e fascinazione per il soprannaturale, è questa un’imperdibile occasione per partire alla volta di Ravenna, città candidata capitale europea della cultura per l’anno 2019.

E allora, “vieni a guardare film con noi“?

Girolamo Ferlito

Leave a Reply