Top
FacebookYou Tubetwittermyspace

I bambini e la magia del Natale

20 dicembre 2011, di   Stampa articolo Segnala articolo  

bimbo_nataleSiamo in pieno clima natalizio, le illuminazioni nelle città ci ricordano l’avvicinarsi del natale e si respira un’aria piena di magia.

I nostri bambini vivono giorni incantati e ogni genitore deve ritagliare un po’ di tempo e spazio per dedicarsi alla preparazione del Natale, naturalmente per chi crede è importante spiegare al bambino il significato religioso del Natale, esistono in libreria molti libri e album da colorare che raccontano la nascita di Gesù.

Il bambino sarà inoltre protagonista attivo nell’allestimento del presepe e dell’albero di natale, se si ha poco spazio in casa si potrà optare per un mini albero e divertirsi insieme a creare i personaggi del presepe con del cartoncino, si potranno disegnare e poi ritagliare le statuine del presepe, realizzare la capanna e le casette e poi mettere il presepe nella stanza del piccolo, con pochi materiali e tanta fantasia si potranno realizzare stelle comete, finti pacchi regalo da appendere all’albero e così via.

Possono anche essere preparati biscotti a forma di albero o dolci a forma di babbo natale, oltre alla preparazione di piccoli doni fatti con le proprie manine, inoltre, con il calendario dell’avvento che si può comprare o realizzare con il cartoncino il bambino terrà il conto dei giorni che mancano al Natale e vivrà l’attesa con gioia aspettando la nascita di Gesù e l’arrivo di Babbo Natale.

Scriviamo insieme ai nostri figli la letterina per babbo natale educandolo a dare importanza ai  gesti ricchi di affetto e non soltanto all’ultimo gioco del momento, ogni sera raccontiamo loro le storie del natale prima di dormire per insegnare la pace, l’amore e l’altruismo.

Questi sono tutti consigli utili per non sminuire il significato del Natale e non ricondurlo soltanto al consumismo, vivere il Natale non significa scartare un regalo dopo l’altro o mangiare a dismisura, ma significa stare insieme ai nostri cari creando dei momenti di condivisione oltre che di gioco non dimenticando chi è meno fortunato di noi, per questo è importante educare i bambini ad essere altruisti ad esempio regalando un giocattolo ad un bambino meno fortunato o portando del cibo a qualche famiglia bisognosa.

 

La Pedagogista, Mediatore Familiare
Dott.ssa Claudia Dell’Aquila

Facebook Digg Del.icio.us StumbleUpon Reddit Twitter RSS

Commenti

Inserisci un commento...
inoltre, puoi aggiungere un avatar.

(Si informa che ai sensi dell'art. 13 d.lgs. 196/2003 gli ip dei commenti vengono registrati.)
Nota bene: essendo i commenti soggetti a moderazione non se ne garantisce la pubblicazione.

Bottom