Pubblicato il: 19 settembre, 2011

L’educazione forma il carattere

genitori_bimboPrima parte

Le mie esperienze professionali mi hanno portato più volte a riflettere sul carattere di una persona, ogni individuo nasce con una propria predisposizione genetica ma è l’educazione che forma il suo carattere.

Alla famiglia, prima agenzia educativa, spetta il compito più importante dell’educazione dei futuri cittadini del domani, ma accanto ad essa giocano un ruolo importante le altre agenzie educative quali la scuola, la parrocchia, i centri ricreativi e sportivi, il gruppo dei pari.

Il bambino oggi e l’adulto domani si confronteranno con molteplici esperienze sia personali che professionali e l’insieme di tutte queste esperienze educative gli permetterà di definire il carattere e di formarne la personalità, si parla, infatti, di educazione permanente ossia per tutta la vita.

I genitori hanno il delicato compito di porre le basi dell’educazione dei figli, ecco che gioca un ruolo fondamentale l’educazione all’amore inteso come affetto, come imparare a prendersi cura degli altri, ad aiutare il prossimo, se i genitori sono affettuosi sanno esprimere le proprie emozioni e dimostrare il proprio affetto i figli saranno portati a fare altrettanto.

Ho sentito molte mamme dire “mio figlio ha questo carattere burbero e scontroso, non cambierà mai”, è un’affermazione sbagliata, innanzitutto bisogna analizzare il perché del carattere burbero del figlio e l’educazione e gli esempi che egli ha ricevuto e successivamente si potrà constatare che nell’arco della vita il figlio potrà modificare il proprio carattere in base agli amici che frequenterà, alla compagna che sceglierà, agli studi e al lavoro che svolgerà.

In molte città esistono veri e propri corsi per insegnare a svolgere il compito di genitori condotti da pedagogisti e psicologi che svolgono un’attività di sostegno alla genitorialità fondata sui principi di una giusta educazione basata come ho sempre detto sul dialogo, l’ascolto e la relazione.

I genitori devono essere modelli da imitare, attraverso l’imitazione il bambino cresce e forma la propria personalità grazie all’attento sostegno dei genitori e degli educatori che lo accompagneranno nel corso della vita, se le basi sono solide e valide il bambino sarà in grado di confrontarle con le varie situazioni ed esperienze che successivamente dovrà affrontare.

                                                                                         La Pedagogista, Mediatore Familiare
Dott.ssa Claudia Dell’Aquila

 

Leave a Reply