Invia 'Le domande dimenticate' a un amico

Pubblicato da Aldo Nicodemi Il martedì 26 Maggio, 2009 con 1 Commento

Invia una copia di 'Le domande dimenticate' a un amico

* Required Field






Separate multiple entries with a comma. Maximum 5 entries.



Separate multiple entries with a comma. Maximum 5 entries.


E-Mail Image Verification

Loading ... Loading ...
Displaying 1 Commento
Have Your Say
  1. Gian Maria Turi ha detto:

    Hai ragione! Quelle domande (e pure altre) andrebbero fatte esigendo, non mendicando come dei poveri sfigati, delle risposte. Ma il problema più grande grandissimo e proprio quello che sollevi con l’ultima tua domanda: “E l’indignazione, dov’è finita?”. Il fatto è che, a parte un generale borbottio di pentola di fagioli, l’indignazione vera, quella che fa passare all’azione, non c’è. Analizzare lo stato psicologico del popolo italiano è compito eventualmente di altri luoghi. Io, microbo, dopo tanto pensare mi sono (quasi) convinto che la risposta è una sola e antichissima, tristissima, demotivante e di un pessimismo bestiale: panem et circenses. Con questa formula chimica si possono governare, credo, tutti i popoli.

    Segnala questo commento come inopportuno

Lascia un commento

Devi essere collegato to post comment.