Pubblicato il: 2 febbraio, 2011

Le laureate di B.

vignettaC’è di tutto: la zoccola, la mezza zoccola, la laureata: ecco c’è pure la laureata. Ora è risaputo quanto il presidente ami le laureate. Bisogna quindi smetterla con le proteste contro la riforma Gelmini, contro questa giustizia ad orologeria. Oggi grazie a questo mecenate del Rinfoiamento, tutti in Italia possono utilizzare le preziose pergamene fino ad oggi rimaste sulle pareti di casa. E’ quindi già una serqua d’idee per il prossimo festino a Villa Formosa. Laurea in lettere: professoressa con dizionario di latino per leggere in metrica gli avvisi di garanzia e sotto niente. Laurea in matematica: dottoressa con calcolatrice scientifica che risolve disequazione a 4 incognite di reggiseno, sotto tale misura la disequazione è irreale. Laurea in ingegneria: calcola l’estensione del sistema fognario italiano: per riversare il liquame della serata e naturalmente sotto niente, tutt’al più una matita autoreggente per trattenere Pompei. Ah! C’è pure la laureata in giurisprudenza con il soggolo al collo e sotto niente che rimane la preferita dal premier. La giustizia in guepiere.

Carmelo Caruso

Leave a Reply