Invia 'Morire di lavoro' a un amico

Pubblicato da Carmen Mercuri Il venerdì 20 Giugno, 2008 con 2 Commenti

Invia una copia di 'Morire di lavoro' a un amico

* Required Field






Separate multiple entries with a comma. Maximum 5 entries.



Separate multiple entries with a comma. Maximum 5 entries.


E-Mail Image Verification

Loading ... Loading ...
Displaying 7 Commenti
Have Your Say
  1. raffaella mercuri ha detto:

    complimenti … nel corso degli anni non e’ per nulla cambiata la tua predisposizione per la scrittura.peccato che dimentichi chi muore dentro se stessi per altro…. tua sorella

    Segnala questo commento come inopportuno

  2. luna ha detto:

    Beh, di persone che preferiscono i film di Vanzina a questi documentari sociali di profondo significato ce ne sono davvero tante, altrimenti i montaggi visivi (non si possono definire film) di Vacanze di Natale ed altra spazzatura cinematografica non farebbero così grande successo. Quindi la gente non dà più di tanta importanza a ciò che non passa, gli va bene ciò che viene passato.

    Ricordiamoci anche che esistono persone che negano gli orrori dell’Olocausto e quando interpretano quel momento storico asseriscono con cinismo: “Gli ebrei se la sono cercata”. Io non so se il commento sia stato ripreso per scherzo o severamente ma su certi temi scottanti l’ironia può essere fraintesa.

    Segnala questo commento come inopportuno

  3. Bokk74 Dario ha detto:

    Carmen, guarda… devo dire: E io che mi stupivo della gente che credeva a Berlusconi! Redazione de Lo Schiaffo… Giuro che pensavo che il VOSTRO commento al mio fosse ironico… se non fosse stata Carmen a farmi notare che invece… non era così!
    PS Visto che siete cinefili, dovreste vedere il film “Giovani carini e disoccupati”, in cui la Raider non sa definire l’ironia…
    Siete Straordinari, vi adoro! E siccome, scherzi a parte, vi ritengo troppo intelligenti per non aver colto davvero il “paradosso”, mi è grato pensare che al contrario, abbiate caricato il mio commento del giusto sdegno ed indignazione.

    Segnala questo commento come inopportuno

  4. Leo's ha detto:

    Non è che è la redazione ad essere miope? B-|

    Segnala questo commento come inopportuno

  5. Carmen Mercuri ha detto:

    Il commento è sicuramente da leggere in chiave ironica. A me questo appare palese. E’ ovvio che un morto non può “smettere di morire per attirare l’attenzione”, così come mi appare ovvio che un amante del cinema non possa incensare seriamente i film dei Vanzina. :-D
    Invito la redazione e i lettori a saper leggere tra le righe e Bokk64 Dario a confermare che il commento è frutto della sua vena ironica e tagliente (che, peraltro, conosco e apprezzo).

    Segnala questo commento come inopportuno

  6. Redazione ha detto:

    Abbiamo deciso di passare questo commento, dando all’autore la beneficenza del dubbio riguardo ai suoi riferimenti su questa grave problematica sociale. Invitiamo l’autore, se lo volesse, a chiarire questo commento ambiguo e di conseguenza farci ricredere sulla miopia e stupidità che lascia intravedere.

    Segnala questo commento come inopportuno

  7. Bokk74 Dario ha detto:

    Viva la Rai e i film di Parenti Neri e di Vanzina Brothers. SE si ignorano i morti sul lavoro, questi smetteranno di morire per attirare l’attenzione, no?
    I soliti egocentrici.
    Pur di non lavorare, chissà che si inventeressero, certa ggente…

    Segnala questo commento come inopportuno

Lascia un commento

Devi essere collegato to post comment.