Pubblicato il: 30 Aprile, 2010

No alla chiusura della Valle dei Cuccioli

La “Valle dei Cuccioli”, il Centro di Cultura Cinofilo nel cuore verde di Villa Borghese a Roma, rischia di chiudere. Attiva dal 2005, la struttura fu ideata come alternativa ai classici canili municipali, dove gli animali vivono in condizioni critiche, spesso senza l’assistenza necessaria per un corretto sviluppo.

Niente sbarre di ferro, niente maltrattamenti: nella “Valle dei Cuccioli” i cani hanno a disposizione ampi spazi verdi, cucce di legno e vengono accuditi dai numerosi volontari che si adoperano quotidianamente anche per la questione delle adozioni, che sono più di 450 da Marzo 2005 ad oggi. Sono gli stessi volontari a dirci che il rischio d’ imminente chiusura è dovuto, secondo il Comune di Roma, a problemi principalmente “geografici” in quanto l’area è parte del Bioparco e la presenza dei cani è diventata incompatibile con gli animali esotici ospitati all’interno dello Zoo. “Un’incompatibilità che stranamente emerge soltanto adesso – spiegano – senza che si siano verificati, in tutti questi anni, casi di contagio di malattie infettive derivanti dalla presenza dei nostri ospiti a quattro zampe”.

Dopo aver sottoposto l’attenzione del problema al Sindaco Alemanno e agli amministratori comunali, i volontari della “Valle dei Cuccioli” sono in attesa di una risposta da parte delle istituzioni romane e si rivolgono a tutte le persone che potrebbero avere a cuore le sorti di questa struttura che, in primis, rappresenta un’idea geniale e innovativa, ma soprattutto funzionale per i migliori amici dell’uomo, altrimenti destinati a morire nell’indifferenza più totale.

“Aiutateci a non farla chiudere!” è l’appello dei volontari. Per chi fosse interessata/o è in corso la raccolta di firme per la petizione on-line.

Aldo Nicodemi

Leave a Reply