Pubblicato il: 14 dicembre, 2010

Quando l’arte è ecologica

arte_e_ecologiaE’ “Riciclato ad Arte” il titolo scelto per il concorso di pittura, scultura e scrittura bandito congiuntamente dai comuni toscani di Quarrata, Agliana, Montale e Montemurlo. Una manifestazione inserita nell’ambito del progetto “Agenda 21”, ideata allo scopo di favorire la riflessione su nuove visioni ed interpretazioni in merito alla tutela dell’ambiente. L’educazione al risparmio nell’uso delle risorse è dunque il tema permeante di questa rassegna destinata a tutti i cittadini residenti nei quattro comuni promotori: un’occasione concreta per porre la gente comune al centro di un problema delicato ed attuale come quello dei rifiuti, argomento particolarmente sentito in questo angolo di Toscana ove sorge uno degli inceneritori più contestati della regione. La gratuità della kermesse – con scadenza il 31 Dicembre – lascia presagire un ampio riscontro in termini di partecipazione, con la speranza che l’input fornito dagli organizzatori non si esaurisca sulla superficie di una tela o di un foglio di carta riciclata. Per ciascuna delle tre categorie concorsuali, alle quali si partecipa con un’opera inedita – concepita con materiali di recupero – e mai esposta in precedenza, una giuria di quattro esperti nominata dal Comune capo-fila del progetto “Agenda 21”, di concerto con le altre amministrazioni, determinerà un vincitore che si aggiudicherà un premio consistente in prodotti ecologici, per un valore commerciale pari a 500 Euro. Tutti i lavori selezionati saranno esposti dopo il mese di febbraio nei suggestivi locali di Villa Smilea, nella città pistoiese di Montale. Nella stessa sede si terrà anche una pubblica cerimonia di premiazione durante la quale saranno omaggiati tutti i vincitori, così come gli altri concorrenti ai quali sarà consegnato un simpatico oggetto ricordo. Un modo innovativo per veicolare l’esplicativo messaggio già riportato come un monito nel regolamento della manifestazione: “Il rispetto per l’ambiente che ci circonda significa smettere di sprecare le risorse che la natura ci regala; adottare uno stile di vita che sia più rispettoso dell’ambiente significa rispettare gli altri, per far tesoro di un patrimonio che è di tutti”.

Andrea Bonfiglio

Leave a Reply