Top
FacebookYou Tubetwittermyspace

Spero vogliate accogliere questo mio sfogo…

10 marzo 2010, di   Stampa articolo Segnala articolo  

Da Sebastiano Caruso

Spero vogliate accogliere questo mio sfogo e dare uno schiaffo a chi merita

la nostra città da sempre ha rappresentato per i catanesi, e per gli abitanti della provincia, un gioiello di cui vantarsi, qualcosa da mettere dinanzi a tutto pur di fare bella figura. Oggi Catania non è più quella città scintillante che portava a se gli occhi di tutta Italia e non solo, non è più una città verde e fiorita, non è più una città senza spazzatura, non è più una città con strade percorribili e senza auto in sosta selvaggia: Catania non è più una città.
Investita dall’inciviltà di cui sono pregni buona parte dei suoi abitanti e dall’incapacità di troppi anni di mala-politica, la città dell’elefante si sta spegnendo sempre più. Un vistoso calo demografico sta svuotando interi quartieri facendo scappare i veri catanesi nei paesi, l’affievolirsi di quell’orgoglio tutto catanese che ci contraddistingueva e quella voglia matta di lavorare degli amministratori che è andata via via a scomparire.
Cosa resta di Catania? Solo il un bel centro storico rovinato da giovani teppisti e reso lugubre da qualche ordinanza più o meno discutibile.
Resta a Catania il paninaro con il suo camioncino, l’arrusta e mancia di Via Plebiscito e null’altro. L’unica occasione di rivalsa che questa città si concede è il Catania. Unica sinfonia tra musici strimpellanti, unica realtà capace di reagire al degrado di una città.
Cari Bianco, Scapagnini, Stancanelli e Castiglione, prendete esempio dai rossazzurri (parlo della società), in fondo gestire una città è come una società di calcio, bilanci oculati, squadra di giocatori umili e forti e gente capace di saper allenare. Se il Catania è in Serie A da 4 anni, e speriamo nel quinto, perché Catania non può tornare ad essere da Serie A?

Facebook Digg Del.icio.us StumbleUpon Reddit Twitter RSS

Commenti

Inserisci un commento...
inoltre, puoi aggiungere un avatar.

(Si informa che ai sensi dell'art. 13 d.lgs. 196/2003 gli ip dei commenti vengono registrati.)
Nota bene: essendo i commenti soggetti a moderazione non se ne garantisce la pubblicazione.

Bottom