Pubblicato il: 9 marzo, 2011

Sweet Porn made in Italy

tu_mi_vai_45_giri
Tu mi vai - Il 45 giri
Desiderio irrefrenabile quello di ritagliare un piccolo spazio ad un piccolo capolavoro della musica italiana anni ’80. Stella Monello, cantante quasi anonima, cantò nel 1981 Tu mi vai, 45 giri scritto da Gianni Greco e di cui non sembrano esistere ulteriori notizie. Alcuni attribuirono la canzone a Viola Valentino per la voce credibilmente attribuibile a quest’ultima, ma di fatto non esistono prove concrete per sostenere questa affermazione. Sentiamo questa canzone una notte, su radio Margherita, per caso. Inizialmente sentiamo solo il trasporto dell’adorabile vocina femminile e il motivetto ripetitivo e zuccheroso: appuntiamo qualche parola e il giorno successivo riascoltiamo Tu mi vai. Sopra una musica sempliciotta e quasi banale, una voce meravigliosamente vellutata e pudica al tempo stesso, saltella allegramente tra gli intrecci di una poesia brillante caratterizzata da una sessualità zampillante, fresca e gradevolmente oscena. Una canzonetta sfacciatamente porno che tuttavia non riesce ad indignare, anzi ha tutti i requisiti per esser definita un delizioso inno all’amore, oggi totalmente assente nel panorama musicale italiano. Di seguito riportiamo il testo, la canzone si trova su youtube e “vanta” poco più di 600 visualizzazioni. Esiste anche una versione francese intitolata “Petit Bijou”.

Il testo della canzone

Sono tanto tanto P
Ogni volta che ti ho qui
E mi guardi con lo sguardo
Di chi sa che dirò si
Sono tanto tanto I
Se ti guardo proprio lì
Dove nascono i miei sogni
Porno made in Italy
Sono tanto tanto E
Quando fra le mani ho te
E conduco la tua voglia
Proprio dove piace a me
Sono tanto tanto T
Quando sei sull’orlo di
Dove trovi una sgualdrina
Piu carina di così
Dammi un R e proverai
Quello che non provi mai
Dammi subito una O
E il tuo nome grideròò

E veramente tu mi vai
Stampigliato sui miei sensi
A fuoco stai
Ho capito la tua personalità
Ami esclusivamente chi ti da
E’ per questo che mi va con te ci sto
Proprio perche non so dirti mai di no
Un pò sadico un pò porco
Ma tant’è
Sei letteralmente tu che fai per me
Non ti mollo sto con te
E tu mi vai e tu mi vai
E tu mi vai e tu mi vai

Sono tanto tanto P
Quando suono il flauto in mi
Ed accordo le tue corde
Cala il la ma cresce il si
Sono tanto tanto I
Mentre penso a non so chi
Ma cinguetto sui tuoi fianchi
Proprio come un colibrì
Sono tanto tanto E
Quando aspiro un goccio e
Ti insegno bocca bocca
A non fidarti mai di me
Sono tanto tanto T
Quando conto uan tu tri
Prima della tua partenza
Verso un mondo tres jolie
Dammi un R e proverai
Quello che non provi mai
Dammi subito una O
E il tuo nome griderò

Elena Minissale

Leave a Reply