Top
FacebookYou Tubetwittermyspace

Il fenomeno del bullismo è un problema relazionale

28 marzo 2014 by · Nessun commento 

bullismo-fenomeno-relazionaleBullismo endemico all’istituzione scolastica come alla collettività intorno?

Mi sono confrontato con la prima linea professorale, ma anche con quell’altra della retrovia, ho incontrato quella “genitorialità” che non ammette giudizi né sentenze di appello, quando si tratta dei propri figli. (continua…)

Pagina successiva »

Omo e trans-fobia: la storia di Vittoria

9 aprile 2013 by · Nessun commento 

omo-trans-fobiaEros  ha sconvolto il mio cuore come un  vento che si abbatte sulle querce sulla montagna”. Questo è un verso di Saffo, poetessa immortale che come poche ha cantato l’amore e a cui versi ricorrono gli innamorati per esprimere i loro sentimenti, ignorando la presunta omosessualità di Saffo, perché? Perché cercando di trascendere ogni forma di retorica, è un dato di fatto che l’amore sia un sentimento universale, da cui tutti gli esseri umani sono accomunati e in cui tutti si possono riconoscere, indipendentemente dalla razza,dalla nazionalità,dal sesso. Eppure ancora oggi si parla di omofobia, di trans fobia; ancora nel 2013 (continua…)

Pagina successiva »

Al mercato dell’usato

9 aprile 2013 by · Nessun commento 

carceri-affollamentoIl mercato del delitto non va mai in ferie, le televisioni ci rendono ciechi nella ragione, affidiamo agli occhi il compito di tradurci i messaggi, mentre con il pensiero cerchiamo altre cose da fare, qualche scorciatoia per acquistare al banco dell’usato i soliti giudizi affrettati, persino la vergogna ha il volto tumefatto dalle disattenzioni e gli abbandoni di chi è disperato. Di fronte alla morte non dovrebbe mai esserci spazio per quel chiacchiericcio (continua…)

Pagina successiva »

La ricerca tra eccellenza e futuro

26 giugno 2012 by · Nessun commento 

francesco-lioce
In foto - Francesco Lioce
Francesco Lioce è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Italianistica dell’Università Roma Tre con il progetto Testimonianze letterarie e prospettive storiche dell’Italia postunitaria. Ha 34 anni e dopo il liceo ha deciso,come molti suoi coetanei, di lasciare la sua città, Caltanissetta, e partire alla volta di Roma, dove vive stabilmente dal 1997.

Non è stato facile il trasferimento dalla piccola provincia alla grande città.”– mi racconta.- “I primi tempi sono stati difficili, e soprattutto il primo anno universitario. Tra come si studia al liceo e come si studia all’università c’è un abisso: in qualche modo si segna la fase di transizione per eccellenza, dal mondo degli adolescenti si entra in quello degli adulti.” Un mondo del tutto diverso da quello conosciuto fino ad allora. (continua…)

Pagina successiva »

Vivere serenamente la gravidanza

18 gennaio 2012 by · Nessun commento 

gravidanzaSi diventa mamme dal primo momento che si scopre di aspettare un bambino e via via che passano i mesi si devono affrontare molti stati d’animo,  la gravidanza è un periodo particolare nella vita di ogni donna, il corpo subisce molti cambiamenti non solo per la crescita della pancia, e la donna si ritrova a gestire nuove emozioni. (continua…)

Pagina successiva »

Era un Agente

16 dicembre 2011 by · Nessun commento 

Rientravo in carcere come accade ogni sera da qualche decennio, e non perché io sia un funzionario della Casa Circondariale, ma perché la mia condizione è quella di cittadino detenuto per metà libero; di giorno, infatti, svolgo la mia attività lavorativa, mantengo le relazioni familiari,  affettive e sociali, mentre la sera ritorno nella mia cella a fare i conti non più solo con i pesi del passato, ma con il futuro che è già oggi. Leggi tutto

Pagina successiva »

Scuola: nessun dorma

21 ottobre 2011 by · Nessun commento 

scuola-nessun-dormaDa poco la scuola ha ripreso a movimentare pensieri e parole, le vacanze sono trascorse  ma  questo momento di giusto riposo non deve indurre a lasciare le cose come stanno, a pensare che è tutto sotto controllo, che luci rosse di emergenza sono state spente. Nonostante il calo delle denunce, il fenomeno dei famosi per forza, della platea plaudente, degli sfigati domiciliati all’angolo indifferente, non stacca la spina, è (continua…)

Pagina successiva »

Bottom