Top
FacebookYou Tubetwittermyspace

La lotta dei (e tra) Precari

31 agosto 2012 by · Nessun commento 

LOGO-PRECARI-UNITI-CONTRO-I-TAGLII docenti precari continuano a subire gli effetti di quella che rappresenta una vera e propria umiliazione inferta in questi anni da una classe dirigente poco capace di risolvere concretamente l’ingarbugliata situazione in cui vige la Scuola. Dopo quelli della Gelmini, anche i propositi  del Ministro Profumo, comunicati in questi giorni attraverso i media, hanno messo in allarme tutti i docenti, abilitati e non abilitati (‘vissuti’ e sopravvissuti).
L’ultimo concorso per  occupare posti di ruolo nella scuola risale al 1999-2000; dopo ben 13 anni  ne viene oggi comunicato un altro, con caratteri e requisiti a dir poco discutibili. (continua…)

Pagina successiva »

I nuovi poveri siamo noi

30 dicembre 2011 by · Nessun commento 

Tagli, tagli, tagli e recessione. Sono queste le parole d’ordine con cui l’Italia affronta la crisi mondiale: cercando di abbattere il debito con tasse sempre più alte e sempre più pesanti.

E mentre la classe politica si para dietro alle lacrime di coccodrillo per una riforma che doveva essere fatta e che è stata commissionata ad un esterno solo perché la classe politica non ci rimettesse la faccia agli occhi degli italiani (che per un bel po’ ricorderanno Mario Monti come “colui che ci ha riempito di tasse”), la popolazione Leggi tutto

Pagina successiva »

L’uso intelligente del tempo libero

15 aprile 2011 by · Nessun commento 

tempo_liberoLo stare insieme in una famiglia è importante, e i bambini devono essere abituati ad un uso intelligente del tempo libero, la tv e i videogiochi devono lasciare il posto ad altre attività quali ad esempio momenti di gioco magari all’aria aperta, sport utili alla socializzazione e la lettura di libri per l’infanzia, il bambino ha il diritto di trascorrere momenti di gioco e di confronto con i genitori, i fratelli e i compagni di scuola, ogni genitore deve ritagliare uno spazio per il proprio figlio, per andare al parco vicino casa, per leggere una favola, per accompagnarlo in piscina senza ovviamente riempire la giornata del bambino (continua…)

Pagina successiva »

Parlando di cinema hardcore

18 gennaio 2011 by · Nessun commento 

moana-pozzi
In foto - Moana Pozzi
Catania. Un incontro con una persona che visse il periodo d’oro del cinema pornografico italiano e più specificatamente catanese, ci permette di ricordare frammenti cinematografici del passato – dato che oggi l’hardcore è più che mai incastonato nella convenzionalità e soprattutto, ha nuovi modi e nuovi mezzi per raggiungere l’utente. (continua…)

Pagina successiva »

Il futuro che vorrei: intervista agli studenti dell’ateneo di Bologna

29 dicembre 2010 by · Nessun commento 

proteste-all-universitaLe proteste degli studenti, contro la politica del governo Berlusconi e la riforma universitaria del ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Stella Gelmini, si susseguono dalla fine di novembre: ci sono state manifestazioni, cortei, scontri con le forze dell’ordine e diversi atenei sono stati occupati. Tra gli altri, quello dell’antichissima Università di Bologna. (continua…)

Pagina successiva »

Allarme in Campania: 14 mila famiglie rischiano di perdere l’alloggio

26 dicembre 2010 by · Nessun commento 

famiglie-rischio-alloggioCirca 14 mila famiglie in Campania, tra qualche giorno, rischiano di rimanere senza alloggio. E’ l’allarme lanciato dal Sunia, il Sindacato unitario nazionale inquilini e assegnatari, in una conferenza dedicata ai problemi abitativi nel territorio campano e, in particolare, nella provincia di Napoli. Il quadro a tinte fosche dipinto durante l’incontro non lascia spazio a fraintendimenti; la situazione infatti pare essere veramente al limite, al punto che ci si potrebbe (continua…)

Pagina successiva »

All’interno di un liceo occupato

10 dicembre 2010 by · Nessun commento 

liceo-scientifico-rummo-benevento
L.S.S. "Rummo", Benevento

In questi ultimi giorni, in tutta Italia, è montata la protesta degli studenti, universitari e non, nei confronti della riforma Gelmini. Manifestazioni e occupazioni sono state organizzate in tutta la Penisola a rappresentare, senza alterazione alcuna, tutta la contrarietà verso la nuova politica scolastica adottata dal Governo. Ma a cosa serve realmente un’occupazione? È solo un trucco per saltare giorni di scuola oppure c’è una vera spinta morale dietro tutto questo? E in più, quanti sono realmente (continua…)

Pagina successiva »

Bottom