Top
FacebookYou Tubetwittermyspace

La violenza nell’era dei social-network

28 marzo 2014 by · Nessun commento 

video-social-network-violenzaIl video della “cretinetti” che picchia una coetanea con calci e pugni alla faccia e alla testa, imperversa sul social-network, una ubriacatura di violenza gratuita, in bella mostra, alla mercé di emulazioni e fascinazioni, manuale per pavidi e sconfitti della vita. (continua…)

Pagina successiva »

Violenza sulle donne a Catania: intervista al Centro Thamaia

11 marzo 2013 by · 1 Commento 

stop_alla_violenza_sulle_donneViviamo circondati da case; case davanti alle quali passiamo ogni mattina, più volte al giorno e dietro cui si consumano delle esistenze, ma quante volte ignoriamo che dietro quelle finestre ci possano essere donne vittime di violenza? Eppure ogni giorno arrivano notizie di donne picchiate, stuprate, uccise e le orecchie e gli occhi di molti sembrano essersi abituati a sentire che l’ennesima donna ha perso la vita per mano della ferocia, della barbarie di un uomo; troppi cuori hanno perso la capacità di indignarsi di fronte ad un (continua…)

Pagina successiva »

Educare dentro e fuori il carcere

10 luglio 2012 by · Nessun commento 

carcere-pena-uomo-manetteNelle classi scolastiche i più giovani non sanno nulla o quasi dell’istituzione carcere, della pena, della privazione della libertà, se non quanto gli viene propinato dai film, dai fumetti, dalle cronache spesso riduttive. Le persone mature, agenti sociali responsabili, forse ne sanno qualcosa di più, dico forse perché oppressi dall’insicurezza: da una parte la precarietà lavorativa e ideale, dall’altra la scarsezza di fondi, di interventi, che spostano l’attenzione dove non c’è luce per meglio vedere. Eppure in questo paese dei balzelli dialettici, della semiologia a effetto, degli ermetismi che privilegiano i suoni alle verità, sarà meglio (continua…)

Pagina successiva »

L’annientamento della donna

26 giugno 2012 by · Nessun commento 

annientamento-donnaC’è una danza che fuoriesce da ogni riga letta, una crociera del dolore e della sofferenza, un rumore persistente che straripa nei tanti articoli di giornale, nelle trasmissioni televisive, negli incontri organizzati per parlare di questo fenomeno che è diventato una somma che non sta più nella casella predisposta per contenerne l’urto.
Il reato è di per sè un’azione ignobile, l’omicidio ne è l’estensione più palese, per cui stare a polemizzare, a perdere tempo sulla declinazione da affibbiare a chi uccide una donna, disquisendo si tratti di femminicidio o più semplicemente del reato di assassinio. (continua…)

Pagina successiva »

La Clinica della vergogna

21 giugno 2012 by · Nessun commento 

Da Vincenzo Andraous

Non ho voluto di proposito scrivere nell’immediato sulle immagini televisive che mostravano una struttura preposta al trattamento sanitario di degenti anziani non autosufficienti, persone malate nella carne e nello spirito, per non incorrere in parole troppo forti, in aggettivi e sostantivi di nessuna comprensione  per questi “riferimenti professionali”, tanto ricercati per alleviare le sofferenze di esseri umani bisognosi di un aiuto appropriato.

Il servizio mostrava i reparti di una casa di riposo con gli anziani seduti sulle carrozzine, sulle poltroncine, sdraiati sui letti,  ma ogni volta che un operatore deputato alla loro cura e sicurezza, passava loro vicino, partivano spintoni, gomitate, percosse di varie entità, addirittura si vedevano questi uomini e queste donne preparati professionalmente all’attenzione sensibile dei malati, strattonarli brutalmente per metterli a letto, lanciarli sui materassi come fossero sacchi di patate. (continua…)

Pagina successiva »

Sangue innocente sui banchi di scuola

5 giugno 2012 by · Commenti disabilitati su Sangue innocente sui banchi di scuola 

“Oggi siete stati selvaggiamente colpiti, per la prima volta nella nostra pur travagliata storia unitaria e repubblicana, davanti ad un edificio pubblico nel quale vi stavate recando sicuri di essere protetti, per imparare a diventare cittadini.” Questo è un pezzo della lettera con cui il ministro dell’istruzione Francesco Profumo ha comunicato agli studenti delle scuole italiane la propria solidarietà dopo ciò che è accaduto a Brindisi lo scorso 19 maggio: all’istituto professionale Morvillo Falcone è morta, infatti, la sedicenne Melissa Bassi, vittima di un ignoto che, dopo aver piazzato tre bombole a gas sotto ad un cassonetto (continua…)

Pagina successiva »

And soon the darkness

5 giugno 2012 by · Nessun commento 

and-soon-the-darknessStephanie e Allie sono in Argentina per trascorrere le loro vacanze. Dopo un banale litigio, le due ragazze decidono di separarsi, e nel momento in cui rimane sola, Stephanie scompare. Allie, non riuscendo più a rintracciare l’amica per chiarire e continuare assieme il viaggio,  chiede aiuto alla polizia locale. Lo sceriffo, però, non sembra affatto disposto a collaborare. A lei non rimane allora che l’aiuto di Michael, un ragazzo misterioso conosciuto la sera prima e che alloggia nel loro stesso hotel,  per riuscire a ritrovare Stephanie prima che scenda la notte. (continua…)

Pagina successiva »

Bottom