Pubblicato il: 29 Gennaio, 2010

Terra matta, “tiriamo la vita”

Il 28 gennaio presso il Coro di Notte dell’ex Monastero dei Benedettini Luca Mauceri e Vincenzo Pirrotta hanno presentato il cd con le musiche originali di Terra matta. Purtroppo la partecipazione è stata scarsa soprattutto da parte degli studenti che erano del tutto assenti, probabilmente a causa dello studio accanito in vista degli  esami imminenti. Comunque erano presenti alcuni professori dell’Università e naturalmente il Preside Iachello che ha scattato moltissime fotografie per quasi l’intera durata dell’incontro. La colonna sonora scritta da Luca Mauceri è già stata protagonista lo scorso anno dello spettacolo Terra matta di e con Vincenzo Pirrotta che fanno rivivere l’intensa biografia del cantoniere semianalfabeta Vincenzo Rabito, best seller nel 2007 per Einaudi. Dopo il successo ottenuto nella passata stagione nell’ambito di TeSt, la sezione che lo Stabile dedica alle messinscene sperimentali ed agli autori contemporanei, Terra matta torna dunque in scena quest’anno dal 2 al 14 febbraio ’10 al Teatro Ambasciatori di Catania. Luca Mauceri e i suoi musicisti (Salvatore Lupo, Giovanni Parrinello, Mario Spolidoro), durante l’incontro ci hanno regalato molti pezzi dell’opera e la musica, caratterizzata per lo più dal valzer, è molto melodica ed evocativa. Vincenzo Pirrotta insieme agli altri attori della compagnia (Amalia Contarini, Marcello Montalto, Alessandro Romano, Mario Spolidoro), ha voluto partecipare con un’improvvisata messa in scena, piena di un trasporto emotivo molto forte perché il legame tra la musica di Mauceri e il teatro di Pirrotta è molto stretto ed entrambi non riescono a slegare le due componenti dell’opera che hanno creato. Vincenzo Pirrotta è Rabito, un uomo che si esprime con una lingua tutta sua, piena di sarcasmo, di forza e di sincero disincanto. Si attende quindi il 2 febbraio per gustare la rappresentazione di una biografia piena di vita, di storia, di Sicilia e di passione.

Elena Minissale

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.