Pubblicato il: 11 gennaio, 2011

Tombola all’Experia: 18 (anni)!

tombola-experia“Il Centro Popolare Experia esiste ancora! Volevano cancellarci dalla città, criminalizzarci e ridurrci al silenzio, invece dopo 14 mesi dallo sgombero politico voluto da tutto lo schieramento di centro-destra per mano dell’ ex-sovrintendente ai beni culturali Campo e dal magistrato Serpotta, noi siamo ancora qui!”

Esordisce così la lettera diffusa dal Centro popolare Experia di Catania, che nell’Ottobre del 2009 è stato sgomberato attraverso una decisa (e a tratti violenta) azione delle forze dell’ordine e che nessun atto di protesta è riuscito a riabilitare. L’Experia si trova all’interno del quartiere Antico Corso di Catania, una delle zone più disagiate della città, dove il tasso di abbandono scolastico va di pari passo con quello di degrado e di criminalità; con le sue attività di doposcuola e centro ricreativo per bambini, l’Experia costituiva ormai da diciotto anni una piccola oasi all’interno di un quartiere ad alto rischio. Alla sua chiusura non è seguita nessuna misura riparatoria da parte dell’amministrazione comunale, non è subentrato nessun valido sostituto: ancora una volta, i cittadini del quartiere vengono lasciati soli. I volontari del centro sociale  si sono però dati da fare nel corso dell’anno, continuando a garantire i corsi di doposcuola appoggiandosi ai locali dell’ex Monastero dei Benedettini, organizzando il torneo di calcetto nell’attigua piazza Dante e proseguendo in un’opera di cittadinanza attiva e di sostegno.

Anche quest’anno ha quindi avuto luogo la tombola popolare aperta all’intero quartiere. La tombola si è tenuta il 6 Gennaio alle ore 16:30 in piazzetta dell’Idria n.16. In palio non vile danaro ma giocattoli, dolci, beni alimentari. “I poteri forti della politica e dell’economa locale hanno impoverito e saccheggiato Catania lasciando i nostri quartieri al degrado sociale e strutturale. Noi a questo stato di crisi e di povertà diffusa rispondiamo con la solidarietà di classe!”

Ornella Balsamo

Leave a Reply