Pubblicato il: 5 Marzo, 2009

Un disco nato tra “Amici”

amici-il-cd-sciallaIl caso discografico del momento ha origini lontane dal classico mondo delle radio e della musica convenzionale. “Scialla” – questo il titolo del CD che occupa la vetta delle classifiche – nasce infatti in TV, tra i banchi non convenzionali della scuola di “Amici”, rinomata accademia dello spettacolo griffata Maria De Filippi. L’omonimo talent show, presentato dalla stessa conduttrice e giunto ormai all’ottava edizione, ha rappresentato il palcoscenico ideale dal quale orchestrare l’eccezionale campagna pubblicitaria che – con un paio di mesi d’anticipo sulla data di uscita del disco – ha introdotto al grande pubblico i brani più interessanti. Una perfetta operazione di marketing che ha saputo suscitare nel popolo dei teleapassionati l’interesse tanto sperato – quanto stimolato – dai discografici (Nuove Arti, Sony, Bmg).

Questo gigantesco calderone propagandistico, tuttavia, rischia di far passar ingiustamente in secondo piano il valore di alcuni dei 17 inediti contenuti nell’album, alcuni dei quali creati interamente dagli allievi della scuola (“Vai” e “Domenica” rispettivamente a firma di Luca Napoletano e Mario Nunziante).

Su tutti spicca certamente “Immobile”, coinvolgente brano caratterizzato da un toccante testo siglato dalla coppia di giovani autori Camba-Coro, da un arrangiamento irresistibile e dall’ispirata interpretazione di Alessandra Amoroso. La voce graffiante della ventiduenne di Galatina – beneficiaria di una meritata standing ovation, tributatale dal pubblico in occasione dell’esibizione live andata in onda sugli schermi di canale cinque – è senza ombra di dubbio l’ingrediente che conferisce un tocco di assoluta magia al pezzo, nonché un vero e proprio valore aggiunto all’intero CD. Un esempio lampante, dunque, di come la TV possa servire a produrre qualcosa di diverso dalla tradizionale spazzatura mediatica.

Andrea Bonfiglio

Leave a Reply