Pubblicato il: 29 Maggio, 2009

Una canzone per l’Abruzzo

jova_giuli“Come l’aquila che vola libera tra il cielo e i sassi siamo sempre diversi e siamo sempre gli stessi, hai fatto il massimo e il massimo non è bastato, e non sapevi piangere e adesso che hai imparato non bastano le lacrime ad impastare il calcestruzzo eccoci qua cittadini d’Abruzzo”. Così recita una frase della bellissima canzone “Domani 21/04/09” nata da un’iniziativa di Jovanotti e di Giuliano Sangiorgi, cantante del gruppo dei Negramaro, che hanno riunito 56 tra le più belle voci italiane per incidere un singolo con lo scopo di raccogliere fondi da destinare agli sfollati del terremoto in Abruzzo. Un progetto solidale che nasce nell’ambito di “Salviamo l’arte in Abruzzo”, campagna che promuove una raccolta fondi (attraverso conto corrente n° 95882221, IBAN: IT-85-X-07601-03200-000095882221Codice BIC o SWIFT: BPPIITRRXXX – causale “Domani 21-04-09″) per sostenere gli interventi di ricostruzione del Conservatorio “Alfredo Casella” e del Teatro Stabile d’Abruzzo dell’Aquila, gravemente danneggiati dal terremoto. Siamo tutti uguali, italiani nella stessa terra e nella stessa barca che vivono con la consapevolezza che non si è mai soli. Questo è in sostanza il messaggio che il testo, scritto da Mauro Pagani e ritoccato per l’occasione, promuove tra la gente che aspetta il domani, un domani migliore. Pagani, inoltre, si è fermamente impegnato, con la sua società Macù Edizioni Musicali S.A.S., a devolvere tutti i proventi derivanti dalla canzone al Ministero dei Beni Culturali e, dopo aver raccolto le adesioni dell’etichetta discografica Sugar, di Caterina Caselli, e della Soleluna Srl, di Marco Sorrentino, ha aperto le porte del suo studio di registrazione, le Officine Meccaniche Recording Studios di Milano, per far posto agli innumerevoli artisti che hanno inciso il brano nell’unica giornata del 21 aprile 2009, che ha dato anche il titolo alla canzone. E gli artisti? Tutti, ci sono proprio tutti. A parte alcuni grandi assenti, come Vasco Rossi o Eros Ramazzotti, i cantanti che hanno prestato la loro voce a titolo gratuito per questa nobile iniziativa e che si sono riuniti sotto il nome simbolico di “Artisti uniti per l’Abruzzo” sono davvero tantissimi: Tiziano Ferro, Zucchero, Elisa, Giorgia, Piero Pelù, Ligabue, Franco Battiato, Caparezza, Elio e le storie tese, J.AX, Gianna Nannini, Max Pezzali, e tanti altri. La canzone ha fatto il suo ingresso nelle radio giorno 6 Maggio alle ore 3:30 del mattino, esattamente ad un mese di distanza dal devastante terremoto che ha colpito l’Abruzzo ed ha distrutto strade, abitazioni ma soprattutto provocato la perdita di 293 vite umane. Dallo scorso 8 Maggio è possibile acquistare il brano negli store digitali mentre il Cd, con la versione integrale del brano, quella strumentale ed il videoclip, è stato messo in vendita nei negozi dal 15 Maggio al prezzo di 5€ con la speranza che la solidarietà e l’affetto umano che hanno contraddistinto l’Italia in questi ultimi mesi non ci abbandoni mai.

Greta Montesano

Leave a Reply