Pubblicato il: 27 Febbraio, 2010

Vieferrate.it

Una via ferrata è un percorso di accesso ad una meta dotato di cavi, catene ed ancoraggi di tipo fisso come scalette, funi e passerelle. Di origine francese, pare: il capitano Antoine de Ville nel 1492 annotò sul suo diario di aver utilizzato una scala a pioli per raggiungere la vetta del Monte Aiguille. Il primo percorso italiano è solo del 1880 ed è localizzato sul versante orientale della cima Brenta, Madonna di Campiglio. Poi l’idea si espanse soprattutto sulle Alpi Orientali e durante le guerre mondiali divennero uno strumento militare sulla frontiera delle Dolomiti.

Oggi sono al centro di una vera e propria moda rilanciata dal turismo, la via ferrata è diventata un’attività ludica accessibile a tutti che trova una prima palestra nei parchi avventura disseminati nei polmoni verdi delle città.

Vieferrate.it è un sito di informazione, non da considerarsi come un sostitutivo di un corso di presentazione, ma decisamente un ottimo strumento d’ausilio per chi volesse avere maggiori informazioni sul mondo dell’arrampicata. Servizi meteo, recensioni step by step di moltissimi percorsi nazionali, note tecniche su attrezzature o informazioni sui rifugi in cui ristorarsi alla fine dell’escursione.

In continuo miglioramento grazie al contributo degli stessi utenti, vieferrate.it è divenuto in poco tempo un punto di riferimento per gli appassionati del genere ed anche un ottimo punto di incontro virtuale per scambiarsi fotografie e informazioni. Purtroppo, come le dinamiche 2.0 insegnano, il forum risulta essere decisamente più aggiornato del sito stesso che, forse per via della stagionalità, risulta essere fermo da due mesi a questa parte.

Nella sezione interattiva invece, compaiono quotidianamente nuovi topic aggiornati. Gli itinerari sono comodamente divisi per territorio lungo una mappa dello stivale e presentano una legenda che li classifica per tempo di percorrenza, difficoltà, dislivelli, eventuali punti di appoggio e sono sempre fornite delle informazioni cartografiche di supporto.

Ovviamente non si tratta di una proposta da prendere alla leggera, perché si sa, la montagna ogni anno riscuote il suo tributo, ma indubbiamente uno stimolo in più, un modo per avvicinarsi magari per la prima volta, ad un mondo tutto da scoprire.

Luca Colnaghi

Leave a Reply