Pubblicato il: 8 Settembre, 2009

ViniMilo etnea, dal 28 agosto al 13 settembre 2009

vinimiloVentinovesima edizione per la ViniMilo, manifestazione etnea che promuove vino, cibo, musica e arte in un contesto paesaggistico e rustico che ogni anno si rivela sempre più piacevole. La presentazione dell’evento ha avuto luogo presso l’Azienda Barone di Villagrande e hanno partecipato il Sindaco Messina di Milo e il Vicesindaco Cosentino, insieme a rappresentanti delle istituzioni, delle aziende, dei circoli enofili, del Parco dell’Etna, dell’Unicef e tanti altri. In occasione dell’evento Milo si trasforma in vetrina per il territorio etneo, e grande spazio si darà al vino, molto importante perché la sua produzione comporta un grande sforzo dato che l’Etna ha un terreno particolarmente difficile per la coltivazione della vite. Il primo incontro con il vino è fissato per giorno 1 settembre con i vini di montagna accompagnati da pesce e frutti di mare e da un commento musicale. Giorno 4 settembre vi sarà una degustazione dei vini prodotti in vigneti ad Alberello di 26 produttori provenienti da alcuni paesi europei, da diverse regioni italiane e dal distretto vitivinicolo etneo. Nella piazza di Milo sarà presente anche uno stand Unicef, che quest’anno si occupa della causa indonesiana. In Indonesia infatti, la violenza a donne e bambini è molto frequente e quel che è più grave è che parte della popolazione tollera e giustifica questa barbarie. Per questo i vini che resteranno invenduti saranno messi all’asta e il devoluto andrà in beneficienza per il progetto Unicef in Indonesia. Il fine settimana, sabato e domenica 5-6 settembre e 12-13 settembre, sarà possibile degustare vini e cibi tradizionali: pane, formaggi, cioccolata. Inoltre saranno possibili passeggiate nel territorio etneo, accompagnate da degustazioni di vino e prodotti tipici, la musica non mancherà: in concerto infatti, le Valkirie, Remo Anzovino, Supernova, Unavantaluna , per tutti i gusti. Ogni anno la gente è numerosa e partecipe e anche quest’anno l’organizzazione è pronta per ricevere tutti e già si parla di fuochi d’artificio per la trentesima edizione dell’anno prossimo. L’entusiasmo è grande e soprattutto i collaboratori sono tanti:  un cocktail perfetto per riuscire al meglio.

Elena Minissale

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.