Pubblicato il: 30 Luglio, 2017

Correva l’anno…

Calcio_storyIl titolo in parte mette in chiaro quello che questo spazio svilupperà durante il proprio corso. Il calcio ultimamente ha vissuto periodi turbolenti dove la violenza, l’illegalità e le tensioni hanno riempito le cronache ancor più dei numeri, delle statistiche, degli aneddoti e di tutto quello che ruota intorno allo sport più praticato al mondo. Sì, perché a prescindere dalla retorica il calcio nasce tanti anni fa e forse inconsciamente l’uomo l’ha sempre praticato, sin dagli albori, quasi fosse istintivo in lui calciare qualcosa: un complesso di frustrazioni, un semplice svago o la professione del domani. Correva l’anno… è questo il nome di una serie di appuntamenti che racconteranno il Campionato italiano visto nella propria collocazione storica, nelle leggende metropolitane, negli aneddoti, nelle storie popolari ma soprattutto nei numeri e nelle statistiche, poiché è quello che gli annali conservano e pacificamente tramandano di generazione in generazione:

IL PIANO DELL’OPERA

Attraverso una serie di appuntamenti brevi ma intensi con fotografie, numeri, risultati e protagonisti racconteremo il Campionato di calcio in Italia confrontandone gli aspetti ludici, storici e agonistici. Dal 1898 ai giorni nostri, si racconteranno più di 100 anni di pura storia calcistica con riferimento alle gesta degli eroi che durante le varie epoche hanno rappresentato gioie e dolori di questo sport. L’opera verrà aggiornata in tempo reale man mano che la competizione si svilupperà nel corso della propria storia.

GLI ARTICOLI

Ogni articolo sarà corredato di fotografie dell’epoca, tabella statistiche, cronostoria dell’evento sportivo, nella fattispecie del campionato di calcio, il parallelo con l’evento storico italiano del periodo discusso e la tabella con il giocatore dell’anno.

Vivrete con noi, attraverso questa rubrica, le emozionanti storie che hanno colorito e circondato il mondo del pallone; lontani per una volta dalla aule di tribunale, dagli scandali, dai gossip e dai luoghi comuni che oggi come ieri appartengono al “giuoco” del calcio, quasi a sancirne una commistione di sangue pericolosa e delle volte fuorviante.

Leave a Reply